Chelsea – Liverpool: rivoluzione a Stamford Bridge

Cambiare così tanto in così poco tempo è un’impresa titanica. Sarri è arrivato a Londra dopo un’estate concitata, fatta di una lunga attesa e diatribe contrattuali. Arrivato finalmente oltremanica, non ha potuto di fatto svolgere la preparazione ma ha iniziato a girovagare per il mondo per le amichevoli internazionali. Il mercato è stato fatto in poco più di una settimana e si riassume così: Jorginho, Kovacic e Kepa.

Con queste premesse la sfida che Sarri ha intrapreso è stata coraggiosa. Cambiare completamente la filosofia di gioco di una squadra nell’arco di 40 giorni. La gara col Liverpool ha certificato il successo di questa operaz ione. Contro l’avversario favorito per la vittoria della Premier League, il Chelsea ha mostrato di saper giocare davvero il SarriBall.

Hazard

Il gol del belga è il manifesto della nuova impostazione dei blues. Hazard non prende la palla a 30 metri dalla porta e parte palla al piede in solitaria. Il belga si inserisce con tempismo perfetto a concludere un’azione che ha coinvolto 5 giocatori che sembrano collegati telepaticamente. Non fatevi ingannare, questo gol è più bello di quello in Carabao Cup.

David Luiz

Aver tirato fuori dal congelatore David Luiz è stata un’altra grande scommessa di Sarri. Il brasiliano ha mostrato non solo di essere fondamentale in fase di impostazione, ma di essere anche l’uomo capace di far salire la linea di difesa e di essere capace anche (incredibile ma vero!) di garantire solidità difensiva.

Kanté

Altra scommessa vinta per Sarri. Il francese totalmente a suo agio nel ruolo di mezzala. Scambia con i ritmi giusti ed è il solito mastino del centrocampo.

Contro un avversario superiore come il Liverpool, il Chelsea ha mostrato di tenere il campo e avrebbe portato a casa la vittoria se Sturridge (subentrato al minuto ’86) non avesse realizzato un gol straordinario.

Ci saranno altri test per il Chelsea in cui si potrà capire davvero dove può arrivare la squadra di Sarri, in particolare quando è necessario muovere la palla rapidamente contro avversari che non concedono campo. Ma dopo la prestazione di ieri, c’è da credere che Sarri può confidare in un gruppo che sposa con entusiasmo le idee del suo allenatore.

Gli highlights del match